Come ottimizzare un sito blog WordPress


Come ottimizzare WordPress

Ottimizzazione della prestazione di WordPress

In questo tutorial parleremo come ottimizzare un sito blog WordPress come utilizzare ottimizzare WordPress per creare e gestire il tuo sito web o blog personale con WordPress. Mentre il tuo sito cresce, anche la quantità di testo, immagini, codice e altri file multimediali cresce, di conseguenza occorrerà più tempo per caricare il vostro sito,  per evitare tempi di risposta lenti di WordPress, dovresti investire del tempo nell’ottimizzazione del sito o blog allo scopo che le pagine si caricano in modo rapido ed efficiente, è sicuramente visitatori ringraziano felici e desiderosi di tornare nel tuo sito. La parte migliore di WordPress è che è molto facile da ottimizzare grazie a molti plugin e di altri strumenti disponibili. Puoi rendere il tuo sito WordPress veloce senza avere alcuna conoscenza di codice.

Utilizzo di plugin caching di WordPress

Il primo passo per ottimizzare il tuo sito WordPress è installare un plugin cache per WordPress, che cosa è la cache? in breve la cache è un’archiviazione temporanea dei dati che nella maggior parte dei casi, i dati attivi vengono memorizzati nella cache, il che comporta tempi di caricamento ridotti. Esempio di cache browser: quando accedi a un sito che visiti frequentemente, il browser avrà una parte del contenuto statico del sito nella sua cache di conseguenza, il browser deve richiedere meno file e informazioni al server che in ultima analisi porta a un caricamento più rapido ed efficiente.
I plugin più comuni di cache di WordPress sono:
WP Super Cache
W3 Total Cache
WP Fastest Cache

Ottimizzare immagini WordPress

L’ottimizzazione delle immagini è un altro compito cruciale che dovrebbe essere fatto per rendere il tuo sito WordPress veloce. Generalmente, i problemi principali causati dalle immagini sono:
Utilizzo di immagini troppo grandi, ad esempio quando si carica un’immagine di dimensioni 500 x 500, ma il tuo sito ridimensiona a 100 x 100. Di conseguenza, il browser del visitatore dovrà prima scaricare il file più grande, scalarlo e solo dopo visualizzarlo. Il modo giusto sarebbe quello di caricare semplicemente un’immagine in formato 100 x 100 in modo che si evitasse l’eccessivo compito di ridurre l’immagine. L’immagine, inoltre, richiederebbe meno spazio in questo modo, con conseguente spinta totale della velocità.
Le immagini non sono completamente compresse. È possibile risparmiare un sacco di spazio e larghezza di banda compressando correttamente le tue immagini. Fortunatamente, WordPress ha un ottimo plugin che ti aiuta in questo, si chiama WP Smush.

Abilitare la compressione gzip in WordPress

Abilitare la compressione gzip per un sito o blog WordPress è un ottimo modo per aumentare la velocità e le prestazioni del sito o blog wordpress. In breve, la compressione di gzip funziona trovando stringhe simili in un file di testo e sostituendola temporaneamente, con conseguente dimensione di file più piccola. I file HTML e CSS hanno un sacco di testo e spazi ripetitivi, rendendo la compressione gzip molto efficace, nel complesso, può ridurre la dimensione di una pagina di WordPress fino al 50-70%.
Esistono alcuni modi per abilitare la compressione gzip:
Abilitazione della compressione gzip tramite file .htaccess (consigliato).
Abilitazione della compressione gzip tramite plugin WordPress, ad esempio GZip Ninja Speed.
Una cosa da tenere in mente è che la compressione gzip può leggermente aumentare l’utilizzo della CPU, se per te la CPU non è un problema, la compressione gzip è un ottimo modo per ottimizzare il tuo sito di WordPress.
La maggior parte dei temi, plugin e supporti dai social media utilizza un sacco di JavaScript che viene caricato per impostazione predefinita quando si accede a un sito questo renderà il contenuto HTML e altri contenuti visivi solo dopo il caricamento del JavaScript.

È possibile deferire l’analisi di JavaScript in modo che gli elementi visivi appaiano più veloci, mentre altri pulsanti di social media e altri contenuti che utilizzano JavaScript verranno caricati in seguito.

Questa è una delle tecniche raccomandate dagli Sviluppatori di Google spesso trascurata in larga scala, con WordPress, è possibile farlo facilmente utilizzando i plugin come WP Deferred JavaScripts o Speed Booster Pack.

Utilizzo rete distribuzione dei contenuti

Utilizzare una rete di distribuzione dei contenuti (CDN in breve) accelererà WordPress memorizzando i contenuti in più datacenter in tutto il mondo, una rete CDN funziona, dopo che un visitatore entra nel tuo sito, il contenuto verrà consegnato dal centro dati più vicino disponibile, con conseguente migliore esperienza dal lato front-end.

I CDN funzionano anche con i plugin di cache WordPress e ci sono soluzioni gratuite per iniziare, ad esempio, CloudFlare dispone di un piano gratuito che offre i vantaggi di distribuire i contenuti più velocemente e allo stesso tempo protegge il tuo sito da attacchi DDoS.

Rimozione delle stringhe di query da risorse statiche

Gli strumenti di ottimizzazione suggeriscono la rimozione delle stringhe di query da CSS e JS al fine di migliorare la memorizzazione nella cache di tali elementi, il componente WordPress, già citato, Speed Booster Pack, è uno dei tanti plugin che ti possono aiutare per questo scopo.

Abilitazione del caricamento differito

In genere, quando viene aperta una pagina web, tutto il contenuto viene caricato istantaneamente, chiamato caricamento imprevisto.
In alternativa, è possibile ritardare l’inizializzazione di alcuni oggetti (come ad esempio le immagini) finché non sono necessari, che viene chiamato caricamento differito.
La pratica più comune è la visualizzazione delle immagini solo quando sono visibili dal punto di vista del visitatore o sullo schermo. Tutto quello che devi fare per approfittare di questa tecnica è installare e abilitare un plugin come Lazy Load o Rocket Lazy Load.

fase successiva

Come mantenere sicuro WordPress

Come mantenere sicuro WordPress


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*